Archivio | Segnalazioni RSS feed for this section

Presentazione de Monica Zornetta, “La resa. Ascesa, declino e “pentimento” di Felice Maniero”

26 Mag
 

Venerdì 27 maggio, alla Libreria Coop di San Donà

Fremendo nell’attesa di gustare l’interpretazione che il talentuoso Elio Germano darà del re della mala del Brenta nella mini serie “Faccia d’angelo” diretta da Andrea Porporati e liberamente tratta dall’autobiografia del boss, nell’ambito dei venerdì letterari promossi dalla libreria Coop del Centro Commerciale Piave, incontro con Monica Zornetta per la presentazione del suo libro LA RESA: ASCESA, DECLINO E PENTIMENTO DI FELICE MANIERO (Baldini & Castoldi).

Dialogano con l’autrice Lara Boccalon, redattrice del Tg3 Rai regionale del Veneto, e Enrico Cogo, avvocato di uno degli imputati al processo contro la Mala del Brenta. L’attore Stefano Boccuzzi legge brani tratti dal libro, accompagnato dalla chitarra di Francesco Venturin.

Ore 18.30.Ingresso libero.

LIBRERIA COOP
Centro Commerciale Piave san Donà di Piave (Ve)
Info: 0421.222880
mail: libreria.sdona@librerie.coop.it

Annunci

“La resa. Ascesa, declino e “pentimento” di Felice Maniero” di Monica Zornetta

24 Mag

In onda Martedì 24 maggio alle ore 20 – e in replica Domenica 29 maggio alle ore 13 –  su Radio San Donà 102.200, Overbooking!

DOWNLOAD HERE (click destro “salva con nome”) or STREAMING HERE

In questa puntata Monica Zornetta, giornalista del gazzettino, ci anticipa quanto dirà del suo libro, “La resa”, dedicato a Felice Maniero e che presenterà venerdì 27 maggio alle ore 18.30 presso le Librerie Coop di San Donà di Piave.

  • Titolo: La resa. Ascesa, declino e “pentimento” di Felice Maniero
  • Autore: Monica Zornetta
  • Editore: Dalai Editore
  • Anno di Pubblicazione: 2011

Scheda:

Le ultime immagini di Felice Maniero, l’ex boss della Mala del Brenta, lo ritraevano sorridente e con le manette, circondato da poliziotti e giornalisti, e con il suo inconfondibile caschetto. Da allora sono trascorsi sedici anni, contraddistinti da una fruttuosa collaborazione con Stato che gli ha consentito di tenere fuori dai processi madre e fidanzata, e di mettere al sicuro i tanti miliardi accumulati durante il suo regno criminale. Anni caratterizzati da silenzi profondi, e dalla tragica fine della primogenita Elena. Oggi Felice Maniero è un uomo libero e un indaffarato imprenditore. Ha scontato la sua pena e può girare per l’Europa senza più alcun vincolo, può fare affari dove più gli pare, anche in quella Croazia dove nel periodo d’oro era di casa, vantando un’amicizia particolare con il figlio dell’allora presidente nazionalista Franjo Tudjman. Con un’organizzazione di diverse centinaia di uomini, Felice Maniero ha tenuto in scacco il Nordest per un ventennio con rapine miliardarie, evasioni spettacolari, sequestri di persona, omicidi, traffici di droga e di armi. Tanto controversa è stata la sua carriera criminale quanto chiacchierata la sua scelta di collaborare con lo Stato. Oggi dice di essere tranquillo, di sapere di aver pagato poco per quello che ha fatto ma di non aver paura di morire. Sa che sono in molti a volerlo morto.

(Prefazione di Carlo Lucarelli)

“Gaber con ospiti” di Walter Sabato

26 Apr

In onda Martedì 26 aprile alle ore 20 – e in replica Domenica 1 maggio alle ore 13 –  su Radio San Donà 102.200, Overbooking!

DOWNLOAD HERE (click destro “salva con nome”) or STREAMING HERE

Puntata atipica del nostro programma in cui Alvise Favotto intervisterà, in esclusiva, Walter Sabato, curatore della rassegna teatrale “Vertigini 2011” a Noventa di Piave, che sta riscuotendo un grosso successo di pubblico.

Proprio Walter sabato 07 maggio alle 2045, presso il palazzetto dello sport a Noventa, terrò il suo spettacolo dedicato a Gaber. Tutte le informazioni al link http://www.teatrinodellaneve.com/

“Corpo d’amore”: le poesie di Alda Merini interpretate da Sandro Buzzati

7 Mar

 

 

Mercoledì  9 marzo 2011 ore 20.45

Biblioteca Comunale di Jesolo – Sala Gelli –

 

CORPO D’AMORE

Le poesie di Alda Merini interpretate da Sandro Buzzati

accompagnato al pianoforte da Emanuela Cananzi

 

Il Comune di Jesolo aderisce alla giornata internazionale della Donna celebrando l’opera della poetessa Alda Merini una donna che ha saputo esprimere in prima persona il proprio talento artistico superando pregiudizi ed ostacoli sociali.

Oggi il ruolo della donna nella società contemporanea è un argomento sempre più in primo piano all’interno del dibattito sociale e culturale del nostro Paese.

Per questa importante occasione mercoledì 9 marzo presso la Sala Gelli della biblioteca comunale Sandro Buzzati dedica alla straordinaria figura della poetessa milanese Alda Merini uno dei suoi appassionati ritratti.

Dentro lo spazio musicale creato dal pianoforte di Emanuela Cananzi prenderanno posto i versi fluenti di quella “mistica d’amore” balenata come rivelazione nel corpus poetico ultimo della Merini.

“Corpo d’amore” è l’incontro dell’autrice ispirata da un vero e proprio innamoramento con l’essenza misteriosa di un Cristo tremendamente umano: “il suo volto era perfetto, ma non sdolcinato … e il suo amore fu come una fiamma che scosse tutti i ghiacciai dell’universo”.

L’ingresso è libero

Info: 0421 359142-143-144

www.comune.jesolo.ve.it

 

“Cara Piave” di Ulderico Bernardi

20 Feb

 

Martedì 22 febbraio 2011 ore 18

Biblioteca comunale di Jesolo – Sala Gelli –

Ulderico Bernardi

presenta il suo ultimo libro

Cara Piave

Conduce l’incontro Michele Zanetti

 

Martedì 22 febbraio alle ore 18 presso la Sala Gelli della Biblioteca Comunale il Prof. Ulderico Bernardi presenterà  il suo ultimo libro “Cara Piave”. L’incontro sarà condotto dal naturalista Michele Zanetti.

La serata si presenterà come un viaggio straordinario che ci accompagnerà dalle sorgenti alla foce della Piave, il Fiume Grando, al quale lo scrittore trevigiano si rivolge affettuosamente con l’espressione Cara Piave. Saremo trasportati dalla realtà del Fiume che a tratti sembra un ragazzo che gioca con le acque, con i sassi e nelle boschette delle Grave, con le marcandole e le alborelle e i piccoli pesci piavesi.. Un viaggio a tutto tondo, che parla dei lavoranti e dei contadini della Piave: dei menadàs e dei cariòti, dei pescatori e dei bisnenti, cioè di quella povera, sofferente umanità che caratterizzava il territorio del Fiume. Bernardi innalza un forte altare agli eroi della terribile piena del 1966; ricorda il sacrificio del giovane militare Eros Perinotto, la figura tridentina e popolare di don Alfonso Donadel che ottiene da mons. Albino Luciani, futuro Papa Giovanni Paolo I, di poter portare in salvo le mucche dei contadini di Arzeri di Campodipietra, nella chiesa parrocchiale. Egli ha un codice linguistico particolare che intreccia lo spessore saggistico con il ritmo narrativo, attraversati da venature suggestive di poesia. ll viaggio e dell’anima e dello sguardo, sulle terre e gli uomini di quercia del Fiume, e gli occhi dell’autore hanno amore di padre: esso si tramuta in una lettera alla Piave.

 

L’ingresso è libero

Info: 0421 359142-143-144

www.comune.jesolo.ve.it

 

SHORT FUSE

5 Gen

BIBLIOTECA COMUNALE DI JESOLO

12, 19 E 31 GENNAIO 2011

Short fuse, espressione inglese quasi intraducibile ma che, almeno in questa sede, possiamo tradurre con miccia corta. Che da origine ad una scintilla e poi ad un’ esplosione la cui durata, intensa ed abbagliante, è tuttavia piuttosto breve. Una vigoria quasi istantanea, insomma, ma che può lasciare il segno più di una duratura.

Short fuse è fusione di cervelli, menti artistiche e cinefile che si fondono e danno vita a dei piccoli grandi bagliori di cinema, a dei lampi infiammati di quella che conosciamo anche come settima arte, fulminei nella loro durata, perché altrimenti non avrebbero modo di esistere. Ed è proprio qui che la nostra rassegna nasce e poi esiste, con lo scopo di dare spazio a quei giovani artisti che, pur avendo idee, passione e volontà, devono fare i conti con la produzione delle loro visioni, che per ragioni economiche si ritrovano ad essere appunto brevi. Ma non per questo immeritevoli o indegne di nota, anzi!

Siamo lieti, quindi, di presentarvi Short fuse, rassegna di cortometraggi indipendenti, di cinema libero e visionario, di ardore giovanile e micce accese.

Short fuse vede la partecipazione di artisti più o meno noti, professionisti e non, provenienti da diverse località italiane, con diversi percorsi alle spalle, ma accomunati da un’unica grande passione, quella del cinema.

PROGRAMMA:

Ulisse Futura (23’) – drammatico

di Enrico Masi e Stefano Croci

con Ivano Marescotti, Bernardo Bolognesi.

Un giovane di circa trentacinque anni si ritrova in eredità una fabbrica dismessa: dovrà difendersi dalle pressioni portate avanti da un imprenditore, intenzionato a comprare il terreno sul quale sorge la fabbrica per poterci costruire un complesso di case vacanze.

Ulisse Futura è un film della Caucaso Factory, giovane ed indipendente casa di produzione bolognese, supportato dall’Università di Bologna e finanziato dalla Bologna Film Commission.

E’ interpretato da Ivano Marescotti, attore romagnolo noto per le sue interpretazioni in film quali Johnny Stecchino, Il mostro, Jack Frusciante è uscito dal gruppo e Il portaborse, e da Bernardo Bolognesi (Fortapasc, L’uomo che verrà), è diretto da Enrico Masi e Stefano Croci (già interprete del pluripremiato L’uomo che verrà).

Hedda (5’) – drammatico

di Cecilia Sergi

con Nicola Ciaffoni, Chiara Ramanzini.

Una ragazza di quasi trent’anni è sposata con un uomo che non ama: tra di loro si insinua un terzo incomodo con in mano un’opera appena scritta che lo può rendere famoso. Hedda è un lavoro frutto dell’ingegno di un gruppo di video maker veronesi ed è liberamente tratto dal dramma in quattro atti Hedda Gabler dello scrittore e drammaturgo norvegese Henrick Ibsen.

Storia di nessuno (13’) – drammatico, noir

di Manfredi Lucibello

con Luciano Manzalini.

La storia di un uomo che per lavoro non deve essere nessuno.

Storia di nessuno è un film prodotto dalla Kaleidoscope Factory di Bologna, è supportato dalla Cineteca di Bologna ed è finanziato dalla Liguria Film Commission.

La fotografia del film è curata da Roberto Cimatti, già direttore della fotografia di importanti produzioni televisive quali Elisa di Rivombrosa e Le stagioni del cuore e di film pluripremiati quali Il vento fa il suo giro e L’uomo che verrà.

Il film ha vinto i seguenti premi:

Premio “Autori in Toscana”- Corti a Firenze 2010
Premio speciale Giuria Giovani – Corti a Firenze 2010
Premio speciale della Critica CGS – Corti a Firenze 2010
Premio speciale della Giuria- Jonio in Corto 2010

Non dirlo a me (12’) – commedia

di Claudio Maria Ciuffi

con Tommaso Ramenghi, A. J. Foster.

Una ragazza, il suo ex, un suo amico e un barista. Tutti (o quasi) vogliono la stessa cosa.

Non dirlo a me è prodotto dalla Kaleidoscope Factory di Bologna.

Tra gli attori, Tommaso Ramenghi, noto per aver interpretato l’acclamatissimo Lavorare con lentezza, presentato al Festival del Cinema di Venezia nel 2004, e Mannaggia alla miseria di Lina Wertmueller.

Rialzati Bologna! (5’) – musicale

di Manfredi Lucibello

con Carlotta Pincher, Enrico Brizzi e Frida X.

Rialzati Bologna! è prodotto dalla Kaleidoscope Factory di Bologna.

E’ un videoclip (ufficiale) tratto dall’omonimo brano del gruppo rock Frida X, noto anche per essere il gruppo dello scrittore Enrico Brizzi, autore di bestseller quali Jack Frusciante è uscito dal gruppo e Bastogne.

Il Giocatore (8’) – commedia

di Marvo Anderson Vio

con Alberto Costa, Gianluca Veronese.

Due giocatori davanti ad una scacchiera. Uno dei due perde la partita: sarà l’occasione per riflettere su ciò che sta succedendo.

Il giocatore è prodotto dalla Galatea Film Production e fa parte della selezione del festival di cortometraggi L’altro corto 2010 di Roma.

Old Style Party (10’) – commedia, comico

di Jan A. Hate

con Luca Mazzarotto, Martino Doretto.

Un giovane di circa venticinque anni è a letto in preda a chissà quale malessere. Ben presto i suoi congiunti, un medico ed un prete capiranno che vi è un solo rimedio: il rock’n’roll.

Scritto, diretto e prodotto dal video maker indipendente Jan A. Hate.

JESOLO LIBRI 2010

1 Dic

Ritorna anche nel periodo invernale la rassegna culturale dedicata all’incontro con gli autori nota con il nome di “Jesolo Libri” che avrà luogo presso la Sala Gelli della Biblioteca Comunale. I prossimi appuntamenti sono previsti per dicembre 2010 e gennaio 2011 con Massimiliano Santarossa e Andrea Molesini che presenteranno le loro ultime pubblicazioni:

Giovedì 9 dicembre MASSIMILIANO SANTAROSSA (scrittore ed editor), autore dei libri “STORIE DAL FONDO” (2007) e “GIOVENTU’ D’ASFALTO” (2009); Biblioteca dell’Immagine presenta il nuovo romanzo “HAI MAI FATTO PARTE DELLA NOSTRA GIOVENTU’?” B.C.Dalai editore. Dal 14 Settembre 2010 in tutte le librerie. E’ oggi tra gli scrittori più letti, ascoltati, criticati, discussi e apprezzati del Nordest d’Italia. E’ considerato uno dei giovani scrittori italiani più promettenti.

Mercoledì 26 gennaio 2011 ANDREA MOLESINI presenta “I BASTARDI DI VIENNA”,  il periodo storico è la Prima guerra mondiale: in una località vicino al Piave la famiglia Spada è costretta a ospitare nella propria villa alcuni ufficiali dell’esercito nemico e a trasformare la casa in un ospedale. C’è Paolo, diciassettenne, orfano; nonno Guglielmo, un originale; nonna Nancy, colta e ardita; la zia zitellona; la giovane Giulia, procace e po’ folle; Teresa, la governante tutto fare con la figlia Loretta; e Renato, l’imponente custode. Mentre si delineano le sorti della guerra, nella villa gli eventi precipitano e i personaggi si svelano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: